Pagine

sabato 27 aprile 2019

Riunione radioascolto aprile

Per questo mese di aprile la riunione del gruppo si è svolta a casa mia. Non eravamo in tanti, in verità... ma, come si dice, "pochi ma buoni"!

L'attrazione del mese è stato un RTX completamente SDR, tale Recent RS-918 (altrimenti marchiato anche mcHF) del quale si sono grandemente apprezzate le qualità della parte ricevente. Le foto qui sotto parlano chiaro...





Come antenne, per provare le qualità del ricevitore, sono state messe al torchio tre realizzazioni della famosa mini whip di PA0RDT; tutte e tre hanno sostanzialmente restituito le stesse prestazioni; ma ha dato loro un gran bel filo da torcere la End-Fed di 50 metri (con Un-Un 9:1), che su molte parti dello spettro delle HF si è dimostrata leggermente superiore.


E dopo le fatiche delle prove non poteva mancare la pausa mangereccia!

Il prossimo appuntamento è per il Campo di Radioascolto di Primavera a Pietra Ligure.

sabato 23 marzo 2019

Riunione radioascolto marzo

Anche la riunione di marzo del nostro gruppo di radioascolto si è tenuta a casa di Guilio, che come sempre ringraziamo tutti per la disponibilità ed accoglienza (ovviamente insieme alla sua Signora).
Per problemi ed impegni il gruppo questo mese non era al completo, ma è stata lo stesso una bella esperienza di condivisione di idee, progetti, esperienze.

L'attenzione di oggi si è focalizzata sull'RTX mcHF RS-918, un apparato totalmente SDR e stand-alone, comprensivo di schermo tattile per la visualizzazione di tutta una serie di caratteristiche e di funzioni.


Non ci ha interessato ovviamente la parte trasmittente; ci siamo invece soffermati sulla parte ricevente, sui comandi, sugli interventi possibili, sui settaggi e sulle varie modifiche degli stessi... Un ricco manuale di circa 90 pagine ci ha messo più in confusione che indirizzarci al meglio, ma grazie ed un vero "brainstorming" si sono capite diverse cose e si è potuto operare con maggiore cognizione di causa.


Grazie ad un filo penzoloni già dal balcone ed un Un-Un magnetico, sono state captate diverse stazioni interessanti, sono state fatte tante prove sui filtri, sui vari soppressori di rumore, sulla rappresentazione grafica del segnale nel dominio del tempo e della frequenza, ed altro.


Un'ottima torta ed un bianco di quelli "come si deve" ci hanno alla fine distratti e rifocillati.

Qui sotto un primo piano della radio, sintonizzata su All India Radio.


Il pezzo ci ha tutti favorevolmente impressionati, non ci resta che portarlo al prossimo Campo di Radioascolto di Primavera di Pietra Ligure che quest'anno sarà dal 9 al 12 maggio: http://ik1qld.blogspot.com/2019/02/campo-ascolto-radio-pietra-ligure.html

mercoledì 13 febbraio 2019

World Radio Day

Un contributo dei presidenti delle due maggiori associazioni di radioamatori in Italia per il World Radio Day 2019 ai microfoni di Radio Fly, Arezzo: (in ordine alfabetico) Giuseppe Misuri IW5CGM (CISAR) e Gabriele Villa I2VGW (ARI).




mercoledì 6 febbraio 2019

Campo Ascolto Radio Pietra Ligure

Campo di Ascolto Radio di Pietra Ligure 9 - 12 maggio 2019


Si perpetua l'appuntamento annuale con il Campo di Ascolto Radio di Pietra Ligure, giunto ormai alla sua diciassettesima edizione.

Campo di Ascolto Radio di Pietra Ligure 9 - 12 maggio 2019
E' l'occasione che tutti noi aspettiamo per provare ad ascoltare l'inascoltabile, per testare antenne e ricevitori, per esercitarci nella decodifica di questo o di quel segnale, per trovare quei segnali che nelle nostre case non arrivano o arrivano a fatica; ma soprattutto è l'occasione magari per conoscere nuove persone accomunate dallo stesso hobby, per rinsaldare amicizie, per condividere con altri appassionati le nostre esperienze, per metterne in comune altre.

Se è vero che oggi con i social media si è in qualche modo interconnessi e che si possono scambiare in tempo reale ascolti, informazioni, curiosità, è altrettanto vero che ritrovarsi di persona, parlarsi, vedersi è ancora un aspetto della nostra specificità umana che non può essere ignorato o trascurato; anzi, va perseguito, va incoraggiato, va alimentato... e questa è sicuramente un'occasione da non perdere.

Campo di Ascolto Radio di Pietra Ligure 9 - 12 maggio 2019
Per chi ancora non conoscesse la struttura presso la quale ci troviamo da tanti anni, consiglio di andare sulla pagina Web della Casa Balneare Valdese, una struttura ricettiva che sorge proprio sulla spiaggia, che ci permette (grazie ai gestori Cristina e Gianfranco che ci sopportano e ci supportano ogni anno con simpatia e curiosità) l'installazione di ogni tipo di aereo sull'arenile, ed ogni tipo di macchinario, in una sala appositamente riservata. Potete vedere i resoconti delle passate edizioni cercandole su Google o visitando il mio sito.

Rispetto alla locandina con i prezzi che trovate sul sito Web della Casa Balneare Valdese, Cristina mi fa sapere che - come ogni anno - per chi riesce a ritaglirsi più giorni per partecipare al campo, viene riservato questo trattamento di favore:

Per chi fa 2 notti o più, il prezzo sarà di Euro 55,00 al giorno per persona in pensione completa.

Nel caso di doppia uso singola Euro 20,00 in + al giorno = Euro 75,00.

Mentre chi fa 1 notte in doppia Euro 40,00 a persona con colazione + i pasti, pranzo Euro 16 - cena Euro 15.

Come per la passate edizioni le prenotazioni sono da farsi direttamente alla Casa Balneare Valdese all'indirizzo di posta elettronica info@casavaldese.it, dove ci si può rivogere per ogni particolare esigenza.

domenica 3 febbraio 2019

Flex Radio

Una forte nevicata non mi ha impedito ieri pomeriggio di recarmi a Torino dall'amico Bettino IZ1CCF che al telefono mi annunciava con gioia che a casa sua ci sarebbe stato Adriano Basile IZ2EAT, CEO di Flex Radio Italia e che avrebbe fatto vedere, toccare ed usare un paio dei noti prodotti della casa americana.

Non me le sono fatto ripetere due volte e puntuale alle 15 ero a casa sua, dove ho ritrovato con piacere anche Paolo IZ1MLL. Mi ha aperto la porta un magnifico esemplare di cane Terranova, inseparabile compagno di Adriano Basile, che ci ha tenuto compagnia per tutto il periodo delle prove e dimostrazioni.

Adriano IZ2EAT ci ha fatto una lezione breve ma approfondita della trattazione del segnale radio, attraverso ADC, FPGA, modo, tecnica e profondità del campionamento, rispondendo in modo puntuale ed esaustivo ad ogni nostra domanda o perplessità.


La radio usata per la dimostrazione è quella raffigurata qui sopra, un superbo esemplare di FlexRadio 6600M, posizionato sopra alla Flex di Bettino modello 6700. In particolare Adriano IZ2EAT si è soffermato parecchio nella dimostrazione di come si possa ripulire con semplicità ed immediatezza un segnale in CW con forti disturbi di stazioni adiacenti non solo con filtri RF a pendenza variabile ma, e soprattutto, con notch manipolabili a piacere nel campo della larghezza, della pendenza, della profondità e della risoluzione... cose che se non si vedono - e non si sentono - non si possono apprezzare.


Per tale motivo il CEO di Flex Radio, Adriano Basile IZ2EAT, più volte ha ripetuto che è disponibile a recarsi direttamente a casa degli interessati per far veder come funziona il sistema Flex Radio, sia in modalità stand-alone, sia su PC domestico che remoto.

Flex Radio Italia, ci raccontava Adriano, è attualmente partner di Istituzioni governative e collabora con Università ed Istituti in Italia... è stato un vero piacere sentirlo parlare delle esperienze avute con studenti e professori nella spiegazione del trattamento pratico e non già teorico dei segnali, delle sue trasformazioni, studiate spesso solo sulla carta ed invece ben visibili attraverso l'uso di una Flex Radio.


Due ore e mezzo, inframezzate da un ottimo tè, sono purtroppo volate via e mi porto a casa una magnifica ed entusiasmante esperienza. L'anno scorso, per l'edizione 2018 del Campo Radio di Primavera, per poco non è andata in porto una cosa analoga; spero di poterla organizzare quest'anno.

Adriano Basile, che oltre ad essere il CEO di Flex Radio Italia, è un vero appassionato (e non potrebbe essere diversamente), è a disposizione per qualsiasi chiarimento sui prodotti Flex Radio.

Notizia di corridoio: sta spingendo verso la Casa madre perché venga messo a punto un ricevitore Flex... non possiamo che auguragli il massimo successo!


FlexRadio Italia è a Gallarate, il suo portale è https://flexradio.it/

domenica 16 dicembre 2018

Riunione radioascolto dicembre

Anche l'ultima riunione dell'anno 2018 del gruppo radioascolto dell'area subalpina è andata in archivio. Questo mese abbiamo avuto la gradita presenza di Roberto Chirio, noto per le sue realizzazioni di antenne tipo mini whip (una più bella ed interessante dell'altra, una visita al suo sito www.chirio.com è d'obbligo).


Difficile fare stare 10 persone in una stanza, ancora più difficile fotografarle tutte...






Come sempre si è parlato di radio, di antenne, di broadcasting, di segnali di tempo e frequenza campione; e per l'occasione di mini whip, da quella di PA0RDT a tutte le altre: c'era l'esperto con noi e ne abbiamo approfittato. Questa volta abbiamo esplorato le VLF fino dove il rumore ci permetteva di arrivare; dai 60 kHz della stazione inglese di Anthorn ai 66,66 kHz della stazione RBU di Mosca, dai 77,5 kHz di Mainflingen ai 129,1 o 135,6 o 139 kHz dei teleswitch da Mainflingen, Lakihegg e Burg (ascolti fatti - guarda caso - con una mini whip originale di Rolefof Bakker).

Ma poi è arrivato il tempo della convivialità più specifica:



A tutti in sincero augurio di Buon Natale ed un 2019 ricco di pace e salute.

Ringrazio Beppe IZ1ESH per il supporto fotografico.

lunedì 3 dicembre 2018

Mostra-scambio Cisano sul Neva

Si è svolta nella giornata di sabato 1° dicembre 2018 la prima edizione della "Mostra-Scambio Radioamatoriale della Piana di Albenga", presso i locali dell'Ex municipio della ridente cittadina di Cisano sul Neva, nella Piana di Albenga (SV).


Auspice una splendida giornata di sole, il locale è stato preso d'assalto da una nutrita schiera di appassionati, radioamatori e non; molti i tavoli con ogni sorta di cose relative al nostro mondo. Tra i tanti espositori ho visto con piacere: lo stand di Narda-Italia (a suo tempo famosissima produttrice di apparecchiature ricetrasmittenti sotto l'acronimo di PMM); quella di Flex Radio (con un portatile connesso in remoto ad una stazione ricetrasmittente Flex); lo stand dell'A.I.R.E., che ha predisposto la ricodstruzione di un servizio telegrafico con tanto di telegrafista e macchinari d'epoca. Eppoi ancora tanto altro. Ecco qui sotto un po' di foto:


La Sala Gollo, dove si è svolta la manifestazione, si è rivelata in verità un po' piccola e conteneva a fatica il pubblico, che peraltro ha avuto agio di ritrovarsi fuori per i convenevoli di rito (ho così potuto incontrare persone note e meno note, e fare quattro chiacchiere anche con IK1WVQ, assurto agli onori delle cronache per aver organizzato un corso via Web per il conseguimento della Patente di Stazione di Radioamatore, che sta avendo un successone con più di 120 iscritti).

Spero che questa manifestazione possa tenersi anche i prossimi anni, magari in un locale più ampio.

mercoledì 28 novembre 2018

Ricezioni con MiniWhip

Propongo qui sotto l'ascolto di qualche stazione di tempo e frequenza campione effettuato intorno alle 22, ora locale, con antenna MiniWhip by Roelof Bakker.




Si tratta della stazione di tempo e frequenza RBU di Mosca, le cui antenne sono a Taldom.




Questa sopra è la ricezione della stazione di tempo e frequenza campione NPL dalle antenne trasmittenti di Anthorn, UK.

Qui sopra l'analisi spettrale del segnale a 60 kHz di NPL, effettuata con SDR Console Ver 2.3 build 3223.

Qui sopra l'analisi spettrale del segnale DCF a 77.5 kHz, con lo stesso software.

Qui sopra, stesso software, l'analisi spettrale dei segnali di GIY20, GNY1 e GYW1.

Questa qui sopra è NSY dalla Sicilia, Niscemi, ancora con software SDR Console versione 2.3 build 3223.

Questa qui sopra dovrebbe essere il segnale della stazione di tempo e frequenza  giapponese JJY, da uno dei due siti di Mount Otakadoya e Mount Hagane.

domenica 25 novembre 2018

MiniWhip V/S EndFed

Qui sotto trovate delle prove comparative tra una MiniWhip classica di PA0RDT Roelof Bakker montata su una canna di circa 7 metri sul balcone di casa al 3° piano ed una EndFed di quasi 50 metri con adattatore/trasformatore tipo Un-Un 9:1 che dal tetto scende lentamente verso un appiglio a circa 4 metri dal suolo.

Non c'è un vincitore, ci sono bande dove una supera l'altra e viceversa.

Come ricevitore ho usato un Perseus; il software utilizzato è una versione neppure troppo recente di SDRSharper: mi è sembrato più leggibile rispetto ad altri software.


Mini Whip End-Fed