Pagine

lunedì 26 febbraio 2024

Campo di Radioascolto a Pietra Ligure

18 - 21 aprile 2024


Siamo al giro di boa dei 20 anni di attività del Campo di Radioascolto di Primavera presso la Casa Balneare Valdese di Pietra Ligure, che ha visto la sua prima edizione tra il 28 ed il 30 marzo 2003 e che non ha avuto luogo causa COVID solamente nel 2020 e 2021.

La data individuata per quest'anno 2024 è dal 18 al 21 aprile, con libertà di partecipare anche un solo giorno, ovviamente.

I prezzi non si discostano molto dallo scorso anno e sono:
- per chi pernotta per 2 notti o più il prezzo a noi riservato sarà di € 62,00 al giorno per persona in pensione completa
- nel caso di doppia uso singola si aggiungeranno € 24,00 al giorno ovvero € 86,00
- per chi pernotta 1 sola notte in doppia il prezzo è di € 52,00 a persona con colazione; eventuali pasti extra saranno € 16,00 per il pranzo, € 15,00 per la cena, € 20,00 per pranzo festivo.

Tassa di soggiorno € 3,00 a persona (dai 12 anni in su).
Uso spiaggia, sdraio e ombrellone sono compresi.

Come sempre le prenotazioni saranno da fare esclusivamente direttamente alla Casa Balneare Valdese "info@casavaldese.it".
Lungomare Falcone e Borsellino, 24 - 17027 Pietra Ligure (SV)
Telefono: 019 611907



giovedì 1 febbraio 2024

WWA 2024

Si è appena conclusa la manifestazione internazionale denominata World Wide Award 2024 (iniziata il 1° gennaio), un Diploma messo in palio per celebrare, oltre all'amicizia tra tutti i radioamatori del mondo,  il 150° anniversario della nascita dei Guglielmo Marconi. A giudicare dai pile up a volte davvero incandescenti che si sono sentiti un po' su tutte le bande ed in tutte le modalità operative, la manifestazione è stata molto partecipata... E non poteva essere altrimenti, visto il particolare significato di questa ennesima manifestazione radiantistica. L’organizzazione, a mio parere, è stata davvero impeccabile; i radioamatori italiani che hanno chiamato per dare i punti necessari all'ottenimento del Diploma sono stati davvero tanti, suddivisi equamente in tutte le regioni d'Italia. Ma tanti sono stati anche i team esteri, da tutti gli angoli del mondo. 

Anche per questo Diploma è stata utilizzata la piattaforma Ham Award, che ha permesso a tutti i partecipanti di scaricare le varie QSL di conferma dei contatti, controllare in tempo reale i contatti effettuati, calcolare i punti e - alla fine - scaricare l'agognato Diploma. Per questo Diploma erano validi i seguenti modi operativi: SSB, CW e Digital (FT8, FT4 e RTTY).

Questi i miei risultati che - per antenne e potenze usate - non sono certo da buttare.




Ed ecco la mia "potente" stazione ricetrasmittente...





venerdì 12 gennaio 2024

IC-705 piastra di sgancio rapido

Come rimuginavo ed esternavo in un articolo affidato ai meandri della Rete, l'ICOM IC-705 merita di essere dotato di accessori irrinunciabili, che lo rendono molto più facile da tenere sulla scrivania o - eventualmente - da portare in giro durante i pic-nic, nelle attivazioni facili-facili e cose del genere.

Uno di questi accessori è sicuramente un pezzo conosciuto dai fotografi, chiamato piastra di sgancio rapido a Z (ma anche in altro modo, secondo fantasia) come si vede qui... un pezzo a caso tra i tanti che si trovano nei negozi specializzati.


Ne avevo preso uno non tanto tempo fa, proprio perché non ne potevo fare a meno: per come è fatta la radio non c'è verso di poterla mettere in modo stabile sulla scrivania se non con la plancia dei comandi in modo assolutamente verticale; ma tutte le radio hanno dei piedini o delle staffe o altri sistemi per poter rialzare il frontale della radio ed avere la plancia dei comandi messa con un certo angolo in modo che risulti agevole alla vista ed alle mani.

La piastra di sgancio di cui sopra ha recentemente cambiato padrone, perché lasciata in dono ad altro OM che - meno fotografo di me - non aveva pensato a tale soluzione e visto il suo uso e funzionamento praticamente irrinunciabile decise, come avevo fatto io, che non ne poteva fare a meno.

Nel frattempo avevo dotato l'IC-705 di una custodia protettiva, piuttosto diversa dalle tante che si trovano in Rete e che rendono la radio decisamente più protetta per le attività in portatile. Vista su un sito italiano, piaciuta ed acquistata. 

https://www.flqelettronica.it/description.asp?item=2236
 

Ed effettivamente è una corazza magnifica, tanto utile quando si porta in giro la radio; ma nei mesi invernali è abbastanza inutile e quindi, volendo tornare alla modalità "nuda" ho dovuto giocoforza trovare un altra piastra di sgancio rapido. Sono anche stato piuttosto fortunato nella ricerca, perché ho trovato questo splendido pezzo completamente in metallo, con bolla e brugola a corredo, economico, robusto, versatile, marchiato "Zeadio". È arrivato oggi, ed è stato subito messo in esercizio: troppo giusto!

https://www.amazon.it/dp/B07PDX33PZ?psc=1&ref=ppx_yo2ov_dt_b_product_details



lunedì 20 novembre 2023

Dall'Osservatorio Astronomico dell'Associazione Urania

Nell'ambito della valorizzazione delle eccellenze, delle particolarità o delle manifestazioni del territorio, nello scorso fine settimana è stato radiantisticamente attivato l’Osservatorio Astronomico dell'Associazione Urania sito in quel di Luserna San Giovanni in Val Pellice.

L'Osservatorio è stato interamente costruito di propria mano da un gruppo di appassionati e visionari, che hanno realizzato praticamente tutto quello che è dentro al recinto dell'Osservatorio, dagli impianti elettrici ai manufatti edili, dalla specola all'antenna per radioastronomia, dai sistemi di inseguimento dei telescopi al sistema di ricezione delle radiosorgenti cosmiche, dal sistema di ricetrasmissione EME (Earth Moon Earth) al planetario; e anche altro...

Grazie all'ottima ospitalità di Sergio Lera, il presidente dell'Associazione Urania, che ci ha aperto le porte dell'Osservatorio già alle 7.30 di sabato 18, che ci ha mantenuti al caldo per tutta la nostra permanenza, che ci ha concesso l'uso della cucina, del forno, della macchina per il caffè, che ci ha fatto vedere macchie e brillamenti solari (flares), abbiamo operato per le intere giornate di sabato 18 e domenica 19 sia in fonia che in digitale, utilizzando dipoli e verticali, barcamenandoci tra le varie bande per operare contemporaneamente due stazioni senza mutui disturbi.

Ci ha fatto piacere ricevere una delegazione della Sezione ARI di Savona nonché le tante persone - radioamatori e non - che sono venute a curiosare durante la due giorni di attivazione del call IQ1CH (il nominativo della Sezione ARI di Cavour che ha organizzato e curato l'attivazione radiantistica).

E ringraziamo anche Stefano IZ1BPN che ha messo in moto l'enorme antenna da 8 metri di diametro, l'ha puntata sulla luna in pieno giorno e ci ha fatto ascoltare l'eco dei nostri segnali lanciati in banda 23 cm, dopo aver messo in esercizio una serie incredibile di apparecchiature, attuatori, linee di ritardo, amplificatori e preamplificatori ed altro, la maggior parte fatti in casa.

Radioamatori al lavoro 






Radioamatori al lavoro. A sinistra il Presidente dell'Associazione Urania, Sergio Lera
 

A sinistra si vede il dipolo a presa calcolata per 10, 20 e 40 m, a destra la ground plane per i 40 m; al centro la parabola da 8 metri di Ø con doppio illuminatore per captare i radiosegnali provenienti dalle stelle e per le operazioni radio EME 

Visita alle apparecchiature del radiotelescopio, parte delle quali si vede sulla sinistra





lunedì 9 ottobre 2023

Alle volte ritornano (PRO-X1)

Dopo le prove effettuate con l'antenna PAC-12 si è presentata l'occasione di tirare fuori dal cassetto un'altra antenna multibanda di dimensioni ridotte, fatta per essere avvitata su base magnetica e posizionata sul tetto dell'auto, la PRO-X1.

Antenna PROXEL PRO-X1

Di tale antenna ne avevamo, Rodolfo IU1RUA e io, scoperto (o riscoperto) le insospettabili qualità in 40 metri, collegando questi e quelli da Pragelato, dopo le fatiche dell'assistenza radio alla famosa gara ciclistica Assietta Legend edizione 2023 (mitico ed indimenticabile il QSO con HB9CVQ Andy Hansen).

Assietta Legend 2023, postazione HF, VHF, UHF


L'occasione di rimettere in esercizio la PRO-X1 si è dunque ripresentata lo scorso fine settimana, volendo sperimentare qualche cosa che desse a mio cognato Paolo IU1HGK almeno la possibilità di ascoltare qualche cosa sulle bande dei radioamatori, avendo dovuto smontare il suo sistema d'antenna per lavori sul terrazzo del condominio. Ecco come è stata montata l'antenna sulla ringhiera di un balcone di casa al 4° e ultimo piano di un condominio a Finale Ligure:


Davvero non ci saremmo mai aspettati di poter fare abbastanza agevolmente QSO in 40 metri, in 20 metri e persino in 10 metri e con soli 5 W!!! Una volta tarato lo stilo per la banda dei 40 metri è bastato, seguendo le istruzioni accluse, spostare il ponticello previsto per le varie bande, senza dover ritoccare l’altezza dello stilo; risonanza e ROS erano tenuti sotto controllo sia da un MetroVNA che dallo strumento dell'Icom IC-705 (che ormai non mi abbandona mai!).


E, incredibile auditu, l'antenna ha anche un ottimo comportamento in banda AIR! 


Ci siamo davvero stupiti delle possibilità offerte da questa antenna e ci siamo divertiti un mondo a chiamare in QRP ed a stupire quanti ci collegavano raccontando del nostro setup. È stata una sistemazione temporanea, ovviamente, ma anche con poco e un po' di passione ed ingegno si possono fare cose insospettabili... Questo il link per l'antenna Proxel PRO-X, che avevo acquistato alla fiera di Genova nel lontano anno 2000 e praticamente mai adoperato.